Calendario Eventi  

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
   

Iscrizione Newsletter  

Nome:
Email:
   

ARTICOLI

 

 

LE NTS NEL PROGRAMMA FORMATIVO DEI CONTROLLORI TRAFFICO AEREO 

 di Claudio Dogliero

Controllore di volo, associato AiNTS e associato ANACNA

 

 

Il 2017 ha visto l'applicazione del regolamento europeo 340/2015 che tratta il rilascio delle licenze dei controllori del traffico aereo.

Tale regolamento, tra l'altro, disciplina tutti gli aspetti di formazione dei CTA (Controllori Traffico Aereo) da quando iniziano la loro preparazione, cioè quando sono studenti, fino alla regolamentazione per il raggiungimento e il mantenimento delle competenze nelle varie torri o impianti radar.

La grossa novità introdotta è quella concernente l'addestramento, inteso come formazione e valutazione delle conoscenze acquisite in tutta la carriera di un CTA, anche sui fattori umani. Questo nasce dall'assunto ormai acclarato che una prestazione sicura ed efficiente non può prescindere da una perfetta integrazione tra fattori tecnici (conoscenza normativa, uso delle tecniche operative, proprietà di utilizzo dei mezzi tecnologici, etc.) con quelli non tecnici.

Nello specifico lo studio dei fattori umani prevede, nella parte iniziale dell'addestramento, la conoscenza di:

  • Fattori Cognitivi
  • Prestazioni umane e cultura della sicurezza
  • Affaticamento
  • Gestione delle risorse di squadra (TRM)
  • Lavoro e ruoli di squadra
  • Comportamento responsabile
  • Stress e gestione dello stress
  • Errori umani
  • Violazione delle norme
  • Comunicazione
  • Cooperazione controllore/pilota
  • Ambiente di lavoro ed ergonomia

Successivamente i controllori proseguono il loro percorso professionale sugli impianti, dove affrontano l'addestramento di unità operativa (ovvero il raggiungimento della capacità di lavorare in piena autonomia) e l'addestramento continuo (cioè la fase di mantenimento delle conoscenze).

In entrambi i casi permane la valutazione delle capacità tecniche unitamente ai fattori umani.

Per raggiungere ciò saranno oggetto di valutazione gli indicatori comportamentali riguardanti il team work, la comunicazione e la gestione di stress e fatica.

Questo percorso normativo e di addestramento sottolinea il fatto che le NTS nell'attività di un controllore del traffico aereo sono sempre state presenti ma assumevano una connotazione difficile da individuare e mettere in luce poiché venivano sopravanzate dalla parte tecnica del lavoro. Nell'immaginario collettivo dei controllori un buon collega era anche quello che aveva una ottima conoscenza della normativa e utilizzava in modo coretto tecnica operativa e strumenti tecnici ma magari non eccelleva nella comunicazione o non si relazionava in modo appropriato.

Con questa nuova impostazione vengono messi in piena evidenza gli elementi NTS su cui tutte le parti dei servizi del traffico aereo dovranno tenere conto sapendo anche di essere valutati, con una facile previsione di miglioramento.

Questo non potrà che portare ad un ulteriore incremento dei livelli di sicurezza ed efficienza che caratterizzano il controllo del traffico aereo e il mondo dell'aviazione in generale.

e-max.it: your social media marketing partner
   

Vuoi parlare con noi? 

Telefona a 0200624960

Scrivi a info@aints.org

 

Vuoi associarti o rinnovare l'iscrizione?

Fai click qui

   

Adesione alla CIIP  

   
© AiNTS viale Monza 133 20125 Milano CF 97631300155